CoeLux: la finestra virtuale

CoeLux la finestra virtuale

Si può immaginare CoeLux come a una finestra virtuale hi-tech. Simula il cielo in una stanza grazie a una tecnologia in grado di riprodurre, nell’architettura da interni, i meccanismi e i fenomeni ottici solitamente legati alla luce naturale.

Come funziona la finestra virtuale

CoeLux si basa principalmente su tre elementi: un sistema LED di ultimissima generazione che riproduce le caratteristiche spettrali della luce solare; sistemi ottici sofisticati che impartiscono la direzionalità della luce e materiali nano strutturati in grado in pochi millimetri di realizzare i processi diffusivi dell’onda luminosa che avvengono nell’atmosfera.

Che cielo vuoi? Grafica

Come si sa, non tutti i cieli sono uguali. CoeLux offre tre scenografie di luce diverse: Nord Europa, Tropici e Mediterraneo. La luce del Nord è simulata da CoeLux 30, con fascio di luce inclinato di 30 gradi rispetto all’orizzonte e dotata di finestra a parete. Per avere la luminosità del mediterraneo c’è CoeLux 45 con lucernario a soffitto e fascio a 45 gradi. Per chi preferisce i tropici, infine, CoeLux 60 offre una luce del sole più fredda e verticale con il massimo contrasto di luminanza luce-ombra attraverso un lucernario a soffitto.

Campi di applicazione

Degna di un film di fantascienza, la tecnologia CoeLux trova un’applicazione ideale nell’architettura di luoghi con poca luce come metropolitane, aeroporti, centri commerciali, uffici, centri benessere, musei, fino agli spazi più angusti come gli ascensori. D’altra parte l’innovazione promette di rivoluzionare il mondo contemporaneo del lighting design, offrendo un elemento davvero unico, la luce solare, per arredare.

Chi ha creato Coelux

Risultato di 10 anni di ricerca scientifica del professor Paolo Di Trapani, docente di fisica presso il Dipartimento di Scienze ed Alta Tecnologia dell’Università dell’Insubria a Como, CoeLux è un progetto di ricerca finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del 7° programma quadro di ricerca e sviluppo. La validità dei risultati è stata confermata dalla Commissione Europea che l’ha selezionato tra i 12 progetti tecnologicamente più innovativi, ospitandolo all’interno dell’ “Innovation Convention” 2014 a Bruxelles. CoeLux Srl, la start-up tecnologica fondata dal professor Paolo Di Trapani, ha sede a Lomazzo all’interno del Parco Scientifico Tecnologico ComoNext.

 

Potrebbero interessarti anche...