Dionisio González: l’architettura del possibile

Dionisio Gonzalez Inter-Acciones Architettura del possibile

Dionisio González è l’autore di Inter-Actions, una serie di fotografie in bianco e nero che ritraggono architetture futuribili in rovina. La collezione rientra nella lunga ricerca dell’artista intorno ai temi dell’abitare, della progettualità, dell’immaginario, della natura e del paesaggio. Parte della collezione è stata esposta in occasione di MIA Fair Milano 2016 dalla galleria ProjectB.

Il percorso di Dionisio González

Uno dei tratti distintivi dell’opera di Dionisio González, laureato nel 1996 in Belle Arti all’Università di Siviglia, è la riflessione sull’architettura nella società, sull’abitare, sul vivere. Dalla prima serie sul tema delle favelas (Favelas 2008), passando per la serie sul Vietnam (Halong 2008-2011), fino all’ultima, Trans-Actions 2014, i suoi progetti fotografici sono caratterizzati dalla fusione di esistente e irreale, dall’inserimento di elementi architettonici complessi e virtuali, su scatti di luoghi reali.

Anche in Inter-Actions (2013), Dionisio González inserisce architetture irrealizzate, possibili, immaginarie. A differenza, però, dei lavori precedenti e di quelli successivi, nei quali i moduli abitativi fuori dal comune erano calati in contesti abitati, in questa serie González allontana l’uomo, che diventa un visitatore occasionale, mentre la natura diventa una presenza importante, invadente, talvolta infestante, segno del passare del tempo e dell’abbandono dell’uomo o della civiltà. La città si allontana, il paesaggio diventa periferico. In questo ambiente slavato, i moduli abitativi diventano precari, senza fondamenta o addirittura su ruote, come carovane fantastiche. La scelta stessa del bianco e nero, secondo il linguaggio della fotografia, denuncia -come già in alcune opere nella serie Le Corbusier– la volontà dell’autore di non raccontare più la realtà del presente (anche se futuribile o immaginaria), ma dare una visione più astratta, raccontare temi più ampi, come il tempo, la natura o il segno dell’uomo nel paesaggio.

Architettura quotidiana all’abbandono

Che la serie Inter-Actions di Dionisio González sia più concettuale delle altre serie, lo rivela anche il fatto che si perda qualsiasi riferimento geografico. L’artista accompagna dunque lo spettatore in un non-luogo, nel quale spiccano d’improvviso le rovine di architetture di un tempo. L’architettura che Dionisio González, d’altra parte, è surreale e insolita. È insolita non tanto nelle forme; ci sono tantissimi casi di architetti e studi di progettazione che hanno realizzato nella realtà opere ben più oniriche- ma a stupire è la loro natura quotidiana e il loro contesto ordinario. In questi scatti ciò che fa pensare che queste architetture siano irreali, immaginarie, impossibili è il fatto che siano piccole abitazioni: si tratta della bicocca nella foresta; l’equivalente della capanna sulla battigia di una spiaggia; una casetta secondaria, se non addirittura una sorta di roulotte, di casa mobile. Per realizzare questi moduli abitativi verosimili e virtuali Dionisio González si è ispirato a progetti architettonici esistenti e mai realizzati, dando forma a un vero e proprio immaginario architettonico del possibile.

Nostalgia del futuro

Alla fine, la visione surreale di Dionisio González, ci restituisce una sensazione duplice, a contempo familiare ed estranea. Familiare perché ricorda un po’ lo stupore di quando ci si imbatte in un’opera architettonica in rovina; estranea perché il soggetto di questa nostalgia è un’architettura estranea, del futuro o del possibile.

Fiammetta Regis
Seguimi

Fiammetta Regis

Editor in chief at Il Design Quotidiano
Essere giornalista per me significa raccontare cose complesse in maniera semplice, descrivere con le parole, raccontare con le foto, narrare con un video, spiegare con un’info grafica. Per unire la mia passione per la tecnologia e quella per il living, ho dato vita a Il Design Quotidiano nel quale ho messo non solo i miei ambiti di scrittura, ma anche la passione per la progettazione editoriale, la cura dei contenuti, l’amore per le immagini.
Fiammetta Regis
Seguimi

Latest posts by Fiammetta Regis (see all)

Print this pageShare on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest101Share on LinkedIn0Share on Facebook13Email this to someone

Potrebbero interessarti anche...