iRobot Roomba 800: la tecnologia che mancava

iRobot-Roomba-Serie-800-sotto

iRobot Roomba serie 800 rappresenta l’ultima evoluzione del robot più noto nel mondo delle pulizie domestiche e introduce importanti cambiamenti soprattutto nell’efficacia di rimozione dello sporco. Per capire le ultime evoluzioni del Roomba, occorre tenere presente che iRobot Roomba non è un aspirapolvere, almeno non nel senso classico del termine. Questo può aiutarci a capire questo dispositivo avanzato e farci apprezzare le caratteristiche recentemente introdotte. Come elettrodomestico, infatti, Roomba appartiene a una categoria diversa da quella degli aspirapolvere tradizionali, perché la sua strategia di pulizia non si basa su un bocchettone aspirante ma su una serie di spazzole che raccolgono lo sporco. Questo almeno prima della serie 800.

iRobot Roomba 800 copertura di pulizia ed efficacia

iRobot-Roomba-880-dettaglio

iRobot Roomba ha sempre avuto dalla sua la tecnologia di derivazione militare iRobot che permette una eccellente mappatura dello spazio da pulire e -grazie ai tanti sensori- un’ottima interazione con l’ambiente. In poche parole copre bene tutto lo spazio, riconosce gli ostacoli e non precipita dalle scale. L’evoluzione della macchina, dunque, non poteva che riguardare l’efficacia di pulizia. I cambiamenti sono piccoli ma decisivi: l’introduzione di un nuovo set di spazzole senza più setole, ma completamente in gomma, in accoppiata con un sistema aspirante. Queste innovazioni, se vi trovate a leggere la scheda tecnica, vanno sotto il nome di AeroForce, AirFlow Accelerator e High-EF Vacuum. Come funziona: due cilindri privi di spazzole girano in senso opposto l’uno all’altro convogliando polvere, peli, capelli e briciole direttamente nel contenitore di raccolta dello sporco, mentre tra le spazzole un acceleratore di aspirazione dell’aria amplifica il processo di aspirazione.

Durata e facilità di manutenzione

Oltre a queste migliorie, iRobot Roomba serie 800, introduce anche due novità. La prima e più importante è la durata della batteria. La nuova dotazione lunga durata, chiamata XLife, promette lo stesso numero di cicli di pulizia dei robot precedenti, ma con una durata quasi raddoppiata. Questo non significa che il robot lavora più a lungo, infatti il tempo di funzionamento di iRobot Roomba tra una ricarica e l’altra rimane invariato, ma vuol dire che la vita della batteria dell’apparecchio durerà nel tempo quasi il doppio. Insomma quando si dovrà cambiare la batteria di iRobot Roomba probabilmente esisteranno già i robot cuochi. D’altra parte, l’altra novità della serie, è la facilità di manutenzione che in realtà è semplicemente una diretta conseguenza dell’adozione delle spazzole senza setole. L’assenza delle setole semplifica di gran lunga la manutenzione dell’apparecchio, soprattutto se si hanno animali in casa e capelli lunghi.

iRobot-Roomba-880

iRobot Roomba, una settimana di pulizie

Per il resto iRobot Roomba sfoggia la stessa semplicità di adattamento dello spazio che l’ha reso famoso grazie al sistema di navigazione brevettato, iAdapt; diversi accessori, opzionali o in dotazione, tra cui il Virtual Wall Lighthouse che serve a delimitare lo spazio di azione del robot e infine ha la programmazione delle pulizie settimanali, da sempre suo grande punto di forza. Sì perché alla fine se si acquista un robot per pulire il pavimento è perché sia in grado di farlo da solo, quando non ci siamo e senza distruggere la casa.

I prezzi suggeriti al pubblico per iRobot Roomba serie 800 sono di 699 e 799 euro rispettivamente per il Roomba 870 e per il Roomba 880.

Per chi:

  • Vuole un aiutante tecnologico
  • Ha uno o più animali
  • Vorrebbe dimenticare le pulizie domestiche

Potrebbero interessarti anche...