Lighting design: la metamorfosi della luce

Lighting design

Lighting design dove la luce cambia, lampade di design che sbocciano, si aprono, che si trasformano: questo è ciò che hanno in comune due lampade diverse, per struttura, realizzazione, idea e prezzo che pur tuttavia si assomigliano. Una è da sospensione, l’altra è da appoggio, ma entrambe attraverso l’azione meccanica cambiano aspetto e soprattutto la luce proiettata nell’ambiente.

Un fiore 3D

Lighting-design-bloom-zoom

La metamorfosi nel lighting design secondo Patrick Jouin è un fiore che sboccia, questa è l’idea che l’affermato designer francese ha racchiuso nella lampada da tavolo Bloom. La lampada è formata da uno stelo nero e da un paralume bianco stampato in 3D in un unico pezzo, ciò significa che il bocciolo, inclusi i perni e le articolazioni che permettono il movimento del paralume, non è assemblato successivamente, ma viene stampato nella sua interezza, quindi esce dalla macchina 3D così com’è. La sua unicità quindi risiede nel fatto che da un processo di stampa 3D sia stata creata una lampada complessa il cui movimento articolare permette di aprirla e chiuderla, diventare da bocciolo a fiore. Il design della lampada Bloom è stato premiato con due riconoscimenti prestigiosi: il Red Dot Design Award nel 2011 e il Good Design Award nel 2010 ed è stata esposta al MAD, Museo di arte e design, di New York e al Museo di belle arti di Montreal. Il design della lampada Bloom e soprattutto il suo avanzato procedimento di produzione tramite stampa 3D è quindi fuori dal comune, come anche il suo prezzo, che è di ben 2100 euro.

Lighting design spaziale

Lighting-design-IKEA-PS-2014-chiusa

Il secondo esempio di lighting design trasformabile è la lampada creata dal designer svedese David Wahl  per la collezione Ikea PS 2014. Si tratta di una lampada a sospensione composta da 48 pezzi che assemblati insieme formano una sfera perfetta. La struttura interna, anche in questo caso, è un’articolazione che permette di espanderla e aprirla attraverso un’azione meccanica, in questo modo la luce si trasforma e da soffusa diventa più intensa. La lampada Ikea PS 2014 è semplice elegante e trasmette quell’idea spaziale che il suo autore, amante di fantascienza, voleva trasmettere. In questo caso la fabbricazione non è frutto di un processo di stampa 3D e chi l’acquista potrà divertirsi a montarla o modificarla come dimostrano molti video su YouTube. Il suo prezzo di 49,99 euro è super democratico.

Mi sono ispirato ai film di fantascienza e ai videogiochi, che mi piacciono molto. Questa lampada, inoltre, non occupa molto spazio, quindi è perfetta anche nei piccoli ambienti.
David Wahl

Questi due esempi di lighting design, certamente diversi per ispirazione e metodo di fabbricazione, hanno in comune l’idea di trasformazione e modularità della luce che ottengono attraverso una struttura articolare che permette a entrambe di aprirsi, una come un fiore, l’altra come in un’esplosione. Due modi simili, contemporanei, di creare lighting design.

Potrebbero interessarti anche...