Sgambetto: un tavolo funzionale

Sgambetto di Andrea Fantinato Tavolo

Sgambetto è il tavolo di Andrea Fantinato caratterizzato da gambe asimmetriche e dalla linea semplice e minimale. Progettato nel 2013, è stato esposto nel corso del Fuori Salone 2016 in occasione dell’evento Source App. Bello da vedere e super accessoriato, è ideale per creativi super dinamici che devono domare scrivanie piene di cavi e dispositivi.

Sgambetto Tavolo Fantinato

Uno sgambetto funzionale

Si può pensare che il tavolo sia stato chiamato così perché una delle sue gambe è arretrata rispetto al piano, come se il tavolo fosse inciampato dopo -appunto- uno sgambetto. Questo è ciò che rende in realtà il tavolo di Fantinato molto funzionale, proprio perché, a discapito del suo nome, non si inciampa nella famosa “gamba del tavolo”, arretrata dalla linea della sedia.

Modulabile, trasformabile, su misura

Lavorare alla scrivania, oramai, non significa più solo leggere o studiare sui libri, ma vuol dire avere computer, matite, cavi, telefoni, tablet. In questo senso Sgambetto è una scrivania 2.0; ha dei vassoi porta oggetti a scomparsa inseriti sul piano, può essere implementata con ripiani aggiuntivi sopra al piano di lavoro o con oggetti funzionali integrali come porta matite, porta tablet, ganci portaborse e via dicendo.

Una linea essenziale e pulita

Il tavolo Sgambetto ha il piano in multi-strato di betulla, mentre le gambe sono in metallo verniciato, come anche i vani porta oggetti. È facilmente montabile e smontabile, stabile (nonostante lo sgambetto) ed è caratterizzato da un design essenziale, facile da accordare sia con arredi pesanti e tradizionali, sia con spazi contemporanei. Il tavolo, inoltre, può essere, volendo, abbinato alla libreria omonima progettata da Andrea Fantinato nello stesso anno, caratterizzata dalla stessa linea nuda e semplice e dallo stesso equilibrio asimmetrico.

Fiammetta Regis
Seguimi

Fiammetta Regis

Editor in chief at Il Design Quotidiano
Essere giornalista per me significa raccontare cose complesse in maniera semplice, descrivere con le parole, raccontare con le foto, narrare con un video, spiegare con un’info grafica. Per unire la mia passione per la tecnologia e quella per il living, ho dato vita a Il Design Quotidiano nel quale ho messo non solo i miei ambiti di scrittura, ma anche la passione per la progettazione editoriale, la cura dei contenuti, l’amore per le immagini.
Fiammetta Regis
Seguimi

Latest posts by Fiammetta Regis (see all)

Print this pageShare on Google+0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Facebook9Email this to someone

Potrebbero interessarti anche...