Simone Micheli per il Worldhotel Ripa Roma

Simone Micheli Worldhotel Ripa Roma
Foto di: Juergen Eheim

Simone Micheli firma un progetto di interior e lighting design per le nuove camere del Worldhotel Ripa Roma, design hotel situato nel centro storico della città capitolina. Il progetto si racchiude nelle parole contrasto e semplicità. Il contrasto è quello tra esterno e interno ed è la sensazione che l’architetto Simone Micheli vuole trasmettere al visitatore. Per ottenerlo utilizza la semplicità: depura lo spazio, desatura i colori, propone un luogo intimo dal design rubato al futuro.

Contrasto con l’esterno

Non si può comprendere appieno il progetto di Simone Micheli per le camere del Worldhotel Ripa Roma se non si tiene conto che l’albergo è posizionato nel cuore della zona storica di Trastevere a Roma, un dedalo caotico di viuzze che corrono tra palazzi antichi, chiese, negozietti e ristorantini. Un quartiere pulsante e vitale quanto rumoroso e colorato. Questa premessa aiuta a comprendere la sensazione che Simone Micheli vuole comunicare all’ospite che alloggerà nelle stanze che ha progettato nell’hotel: attraverso il contrasto tra esterno e interno, tra caos e pace, dare l’idea di essere approdati su isole oniriche dove rigenerarsi dopo l’onda percettiva di Roma.

La semplicità del vuoto

Questa isola è stata progettata da Simone Micheli con forme essenziali, stondate; arredi nudi, francescani; con colori desaturati per suggerire un’atmosfera depurata, delicata, intima. Un ampio letto rappresenta il fulcro spaziale della camera. La testata, che funge anche da armadio, è caratterizzata dalla generosa altezza e dagli angoli stondati, come sono stondati gli angoli degli arredi e degli specchi. I colori sono quelli del bianco e grigio con giochi di luce attorno ai mobili lineari e grafici per definire, attraverso l’illuminazione, lo spazio nudo.

Stile Simone Micheli

Le camere progettate da Simone Micheli per Worldhotel Ripa Roma ripropongono il suo stile grafico, morbido, rotondo, onirico. Accompagnano il visitatore in un capovolgimento di prospettiva tra la bellezza storica e monumentale della capitale e la semplicità lineare e vuota di uno spazio dove fermarsi a riposare, un luogo quello di Simone Micheli -come sempre- rubato al futuro.

Partners:

Arca, Cipriani Serramenti, Disegno Ceramica, Elite, Frascio, Gedy, Glip – The lighting partner, Gruppo Confalonieri, Grohe, Indel B, Liuni, OIKOS_colore e materia per l’architettura, Porcelanosa Gruppo, Sacea, Sign System, Spazio 08, WMP World Market Place SPA

 

Fiammetta Regis
Seguimi

Fiammetta Regis

Editor in chief at Il Design Quotidiano
Essere giornalista per me significa raccontare cose complesse in maniera semplice, descrivere con le parole, raccontare con le foto, narrare con un video, spiegare con un’info grafica. Per unire la mia passione per la tecnologia e quella per il living, ho dato vita a Il Design Quotidiano nel quale ho messo non solo i miei ambiti di scrittura, ma anche la passione per la progettazione editoriale, la cura dei contenuti, l’amore per le immagini.
Fiammetta Regis
Seguimi

Latest posts by Fiammetta Regis (see all)

Potrebbero interessarti anche...