Discovery di Artemide

Si chiama Discovery ed è la lampada a LED di Artemide che sembra provenire dal futuro.

La sua unicità risiede nella parte centrale della lampada, tonda e composta da una superficie trasparente, che riflette la luce dei LED integrati in un profilo di alluminio leggerissimo. Risultato: quando la lampada è spenta è visibile solo la sua struttura, quando è accesa la parte centrale si illumina. Il materiale usato per la laDiscovery Artemide Lampada a sospensione spentastra, non è kryptonite né tanto meno una lega segreta, ma una materia plastica, il polimetilmetacrilato (PMMA). Se non avete idea di che cosa sia basta sapere che è lo stesso materiale usato anche per la realizzazione delle fibre ottiche.

Protagonista invisibile

Discovery di Artemide è ideale in ambienti minimal ed essenziali, dove ogni oggetto ha il suo ruolo quasi invisibile, fino a quando non deve attirare l’attenzione su di sé, diventando protagonista. O viceversa in una casa con molta personalità dove la luce deve apparire solo quando serve.

La scoperta della luce

Il designer è Ernesto Gismondi, fondatore e presidente di Artemide Group, classe 1931, che con Discovery sembra accompagnarci nella scoperta di una nuova era dell’illuminazione dove la struttura è luce. Discovery è disponibile nella versione da tavolo orientabile con stelo, d’appoggio e a sospensione, tutte rigorosamente circolari e in alluminio.

Misure-Lampada-Artemide-Discovery-6

Scheda Tecnica Artemide Discovery

Per chi

  • crede ci sia sempre qualcosa dietro
  • ama il design minimal

 

Potrebbero interessarti anche...