Petit: un vaso per un solo fiore

Petit Vaso Davide Aquini Baobab

Petit è il vaso dall’effetto grafico di Davide G. Aquini. Il punto di partenza da cui è partito il designer è il romanzo Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry nel quale il protagonista, solo su un asteroide piccolissimo, si prendeva cura con amore dell’unica rosa che fosse mai spuntata. Immaginiamo allora di avere un fiore speciale come quello del Piccolo Principe e di doverlo mettere in un vaso, come potrebbe essere questo vaso?

Petit un vaso per un fiore unico

Aquini ha risposto a questa poetica domanda, progettando un vaso singolare, pensato per un unico fiore, caratterizzato da grande eleganza e semplicità. L’unico stelo trova alloggiamento in una base di marmo e viene abbracciato da un arco in metallo. L’effetto visivo è molto grafico: il cerchio intorno al fiore sembra accompagnare chi guarda a osservare -per citare Saint-Exupéry- solo ciò che è essenziale.

Tre forme a seconda del fiore

Petit è declinato in tre versioni –Rose, Baobab, Sheep– nomi che richiamano tutti personaggi del racconto di Saint-Exupéry ma che qui identificano invece le dimensioni dell’arco di ferro: Rose è 30×20 cm, Sheep è un cerchio di 30 cm di diametro e Baobab è 30×40 cm. La base del vaso è in marmo Bianco di Carrara o Grigio Bardiglio, l’arco è in ferro smaltato. La produzione è affidata ad Apuana Corporate, una rete informale di laboratori artigianali di lavorazione del marmo.

Con Petit, Aquini crea un oggetto poetico, graficamente intrigante, straordinariamente raffinato; un vaso che a seconda del fiore cambia forma.

Potrebbero interessarti anche...